Ambulatorio di Psicosomatica

A chi si rivolge?

Il servizio dell’Ambulatorio è rivolto a tutte quelle persone che presentano un quadro sintomatico composito e articolato per piani diversi, da quello più prettamente corporeo a quello psicosociale. L’Ambulatorio si occupa infatti di comprendere la persona nella sua globalità, ma si concentra in particolare su manifestazioni sintomatiche che sono in comorbidità o secondarie a patologie mediche conclamate, e su disturbi che si esprimono con linguaggi misti, in cui il disagio o la malattia, pur nella loro complessità, si presentano secondo modalità prevalentemente corporee o psichiche.

 

Modello di riferimento

I riferimenti teorici sono: la biopsicosintesi, che definisce la piena integrazione del corpo nell’approccio psicosintetico, e l’attuale meta-paradigma psicosomatico, che include il modello biopsico-sociale, considerando anche l’importanza dell’ambiente come fattore che partecipa e contribuisce alla manifestazione del disagio come alla promozione della salute. Tali riferimenti propongono una concezione complessa dell’uomo che trova riscontro e sostegno nelle più recenti acquisizioni delle neuroscienze e delle applicazioni più approfondite in aree specialistiche delle scienze umane (ad es. la psiconeuroendocrinoimmunologia). Ne deriva una visione non dicotomica di salute e di malattia per cui possono coesistere in ogni persona o situazione aree di benessere (risorse da promuovere) e di malessere (da trasformare), in un processo dinamico e sintetico con al centro la persona e la relazione di cura. La malattia o il disagio non possono più, quindi, essere affrontati secondo un’impostazione semplicistica, che li coglie come eventi isolati, oggettivi e derivanti da una causalità lineare. Occorre infatti collocarli nel circolo interdipendente delle cofattorialità, che definisce un campo di volta in volta specifico, su cui intervenire in termini di regolazione, equilibramento e armonizzazione su più livelli. Tale processo, molto complesso, richiede di necessità un intervento che risulti dal contributo sinergico di differenti professionisti della cura. L’integrazione in cui è inserita la comprensione della malattia richiede come suo antidoto l’integrazione della cura.

L’Attività dell’Ambulatorio

L’Ambulatorio svolge un servizio di diagnostica e terapia. La diagnostica viene svolta all’interno dell’Ambulatorio attraverso un percorso di quattro incontri: tre di valutazione psicosomatica (medico psichiatrica e psicologico clinica) e un quarto incontro di restituzione, nel quale, in collaborazione con il cliente, verrà stabilito un progetto di cura personalizzato e mirato. Tale progetto prevede il coinvolgimento strategico e sinergico di differenti professionisti della cura, costituitisi in rete con l’ambulatorio, secondo una moderna e avanzata metodologia di cura integrata. Per questa ragione il trattamento potrà svolgersi tanto all’interno dell’Ambulatorio che all’esterno, ma tuttavia l’Ambulatorio stesso rimarrà titolare e responsabile del progetto.

Operatori in rete nelle aree di (all’interno dell’Ambulatorio):

  • Psicologia clinica
  • Psicoterapia
  • Medicina Interna
  • Psichiatria 

Operatori nelle aree di (all’esterno dell’Ambulatorio):

  • Psicoterapia
  • Counselling
  • Nutrizione
  • Omeopatia
  • Agopuntura
  • Fitoterapia
  • Craniosacrale
  • Sessuologia clinica

Tutti gli operatori che lavorano nell’Ambulatorio di Psicosomatica sono professionisti che hanno maturato un’ampia esperienza in ambito psicosomatico e clinico sanitario.

Responsabile dell’Ambulatorio: Massimo Rosselli

Coordinatore dell’Ambulatorio: Francesco Lamioni

Per informazioni e prenotazioni: Dott. Francesco Lamioni (cell. 3294092330)