Corso di Perfezionamento per Educatori e Operatori Sociali nel settore minorile

A CASA NAMASKAR: ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DI UNA COMUNITA’ ALLOGGIO PER MINORI

22 e 23 gennaio – 29 e 30 gennaio – 5 e 6 febbraio/2011

Centro di Psicosintesi Clinica e Associazione Internos Onlus

Viale Europa, 1 ? 80053 Castellammare di Stabia (NA)
Tel. 081 8703172

Infoweb: www.associazioneinternos.it – internos.onlus@infinito.it

22 CREDITI cat. Psicologi, 25 CREDITI cat. Educatori

Modalità d’iscrizione

E’ possibile iscriversi telefonando al n. telefonico 081 870 31 72 (è sempre attiva la segreteria telefonica), o direttamente presso la sede dell’associazione sita in Viale Europa, 1 – 80053 C.mare di Stabia (Na), o inviando una mail con i propri dati ad internos.onlus@infinito.it.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.associazioneinternos.it,  o contattarci all’indirizzo mail internos.onlus@infinito.it .

DOCENTI

  • Dott.ssa Alessandra Rosa Rosa – Sociologo, Coordinatore della Comunità Alloggio Namaskar.
  • Dott. Alessandro Frolli – Neuropsichiatra infantile
  • Dott. Giovanni De Gregorio – Psicologo – Specializzato in Psicoterapia Psicosintetica.
  • Dott.ssa Emma Grippo – Psicologo, Psicoterapeuta.
  • Ed. Sabino Manna – Educatore della Comunità Alloggio “Namaskar”

Presentazione

Ecco quello che può nascere dall’applicazione di determinati principi educativi nei confronti di minori problematici. Un’esperienza, questa, che si offre in particolare ai giovani educatori e psicologi che intendono addentrarsi nell’ostico campo dell’educazione e degli interventi verso i minori a rischio.

Questo corso di stampo appunto esperienziale, si affaccia dietro le quinte della Comunità Alloggio Namaskar, per giungere fino alla “stanza dei bottoni”, ove partono le indicazioni per realizzare gli interventi educativi.

Destinatari

Il corso è rivolto ai laureati in Scienze dell’Educazione e Psicologia [crediti ECM]. Si accettano iscrizioni anche da sociologi e dagli operatori socio-sanitari. E’ possibile parteciparvi anche in qualità di uditore.

Frequenza e Certificazione

A conclusione del Corso gli iscritti che hanno diritto ai crediti ECM saranno sottoposti ad un questionario di verifica ECM per l’accertamento delle conoscenze acquisite e riceveranno un attestato di frequenza con riconoscimento dei crediti formativi. [25 crediti ECM – cat. Educatori Profess.]

[22 crediti ECM – cat. Psicologi]

Gli altri iscritti in qualità di uditori riceveranno regolare attestato di partecipazione.

Obiettivi e Finalità

  • Presentazione dell’esperienza progressiva della Comunità Alloggio Namaskar.
  • Presentazione dei metodi organizzativi dello staff impegnato nella struttura.
  • Illustrazione del Programma socio-educativo della Comunità Alloggio Namaskar.
  • Definizione del ruolo dell’educatore in una Comunità per minori.
  • Considerazione dei casi in cui è opportuno il supporto del neuropsichiatra infantile.

Metodologia

Il corso conterrà aspetti teorici ed esperienziali, e si alternerà tra esposizioni teoriche, esperienze sul campo, casi clinici e simulate in role-playing.

Durata

Il corso consiste di n. 26 h formative, da svolgersi in tre week-end: 22 e 23 gennaio – 29 e 30 gennaio – 5 e 6 febbraio/2011 dalle ore 9.00/17.00 di sabato e 9.00/13.00 di domenica.

Costo

Il costo è di € 400,00 + Iva da pagarsi in contanti al momento dell’iscrizione o tramite bonifico bancario intestato a: Associazione Internos Onlus cod IBAN: IT90 D051 4222 1001 0157 1016 048 c/o BANCA DI CREDITO POPOLARE filiale di C.mare di Stabia (NA), Piazza Unità d’Italia.

P.S.: A seguito della parte teorica vi sarà, per gli interessati, la possibilità di effettuare uno stage esperienziale nella Comunità alloggio Namaskar, secondo tempi e modalità da concordare.

Programma

1° Giornata: 13/11__MODULO  – DOTT.SSA A. ROSA ROSA

– Obiettivo: Informazioni generali su organizzazione e procedure in Comunità

I MODULO: IL COORDINAMENTO DI UNA COMUNITA’ ALLOGGIO. La costruzione di una casa per ospitare minori problematici. Procedure

di accoglienza. La rete e i servizi. I rapporti con il tribunale dei minori. Dirigenza e staff tecnico. Metodologie di intervento:

l’approccio integrato.

2° Giornata:   14/11 -_MODULO  – DOTT.SSA E. GRIPPO

– Obiettivo: l’organizzazione del personale che opera in comunità

II  MODULO:  ORGANIZZAZIONE  DI  UNA  COMUNITA’  ALLOGGIO,  RUOLI  E  COMPETENZE. Definizione  di  comunità  e  senso  di appartenenza. Aspetti organizzativi di una comunità, struttura e funzioni. Ruoli e competenze. Programmazione e strutturazione delle attività educative individuali e di gruppo in accordo congli scopi socio educativi. Pianificazione degli obiettivi realizzabili e concreti. Monitoraggio e verifica dei risultati.

3° Giornata:  20/11 ?  MODULO  – DOTT. G. DE GREGORIO

– Obiettivo: Strutturazione e coordinamento degli interventi attraversoil Programma Socio-Educativo

III MODULO: IL PROGRAMMA SOCIO EDUCATIVO. I Presupposti teorici del Programma Socio Educativo. I Principi educativi. Elementi di Psicosintesi.

Le  4  fasi  del  Programma  Socio?Educativo:

  1. L’osservazione;
  2. l’Elaborazione  dei  dati;
  3. il  P.E.I.;
  4. il  Monitoraggio.

Valutazione e verifica delle strategie di intervento.

IV MODULO: ABITUARE I CORSISTI AL LAVORO DI STAFF. Esercitazioni pratiche sulla compilazione delle schede di osservazione e verifica in gruppo.

4° Giornata:  21/11 ?  MODULO  ? Russo Massimo

– Obiettivo:Programmazione delle attività educative

V MODULO: IL RUOLO DELL’EDUCATORE IN COMUNITÀ. Il ruolo dell’educatore in comunità. I vissuti e le competenze. Le attività educative: strategie visive e cognitivo?comportamentale.

5° Giornata:  27/11 ?  MOD. DOTT. A. FROLLI /DOTT.SSA E. GRIPPO

– Obiettivo:Le disabilità evolutive e le metodologie d’aiuto

VI MODULO: LE DISABILITA’ EVOLUTIVE. Il ritardo mentale. L’autismo. Le condotte d’abuso.

VII MODULO: L’APPROCCIO METODOLOGICO. L’aiuto efficace. Percezione e comunicazione: stili inefficaci e stili efficaci. Modello di addestramento alle relazioni umane. Le dimensioni dell’aiuto: empatia, rispetto, concretezza, confrontazione. Il lavoro di gruppo e i gruppi di lavoro.

6° Giornata: 28/11 ?   MODULO  DOTT.SSA E. GRIPPO

– Obiettivo:Le abilità relazionali

VIII  MODULO:  TECNICHE  DI  COMUNICAZIONE  EFFICACE. Tecniche  della  riformulazione  e  della  delucidazione.  Il  messaggio?IO.

L’educazione socio?affettiva. Il colloquio di sostegno e di confronto.

2010-12-29T14:06:52+02:00 29 Dicembre 2010|