La Sfida dell’Anima tra speranza e angoscia in un’epoca di crisi planetaria

Scuola Estiva Canterbury, Inghilterra 4-8 Agosto 2008

I miei nipoti mi chiedono nei sogni
"Cosa avete fatto mentre il pianeta veniva saccheggiato?
Cosa avete fatto mentre la Terra si disfaceva?
Sicuramente avete fatto qualcosa quando le stagioni hanno iniziato a venir meno
Quando i mammiferi, i rettili, gli uccelli sono morti
Avete riempito le strade con proteste quando la democrazia è stata rubata?
Cosa avete fatto quando avete saputo"
Drew Dillinger

Abbiamo perso la nostra capacità di sentire la connessione profonda che ci lega alla più vasta rete della vita. Questo ha inflitto una ferita al mondo, da cui forse non si riprenderà più. Lo scioglimento dei ghiacciai, i livelli del mare che salgono, l’estinzione di specie viventi, i mari denudati, sono alcuni dei sintomi della catastrofe che incombe. A malapena possiamo renderci conto di ciò che accade. In quanto individui reagiamo con diniego, frustrazione, disperazione ed impotenza; a livello collettivo assistiamo al consumismo maniacale, a forme di dipendenza in aumento e ad una disperata fuga dalla realtà. Questa crisi ci mette di fronte ad una sfida enorme, confrontarci con la realtà della nostra attuale situazione drammatica e riconoscere che il futuro in quanto catastrofico oppure significativo e sostenibile dipende dagli atteggiamenti e dalle azioni di noi esseri umani.

La tragedia potenziale in cui siamo catturati nasce del nostro fallimento nell’agire collettivamente e in modo decisivo, permettendo ad un individualismo egoista di prender terreno e rovinare la nostra Terra. Eppure costruire un senso collettivo di consapevolezza, coscienza e responsabilità non è facile.

Come ci relazioniamo tutti noi alla crisi del pianeta? Nelle parole di Albert Einstein: ”L’umanità sperimenta se stessa, i propri pensieri ed il proprio sentire come qualcosa di separato dal resto – come un’illusione ottica della propria coscienza. L’illusione ci imprigiona, restringe i nostri desideri personali ed i nostri affetti a poche persone più vicine a noi. Il nostro scopo è quello di liberarci da questa prigione, allargando il nostro cerchio di compassione per abbracciare tutte le creature viventi e la totalità della natura nella sua bellezza.” In questo modo possiamo contribuire alla guarigione del mondo ferito e scoprire contemporaneamente la ricchezza ed il significato delle nostre vite quotidiane.

Il convegno risveglierà il nostro profondo anelito all’unione, alla meraviglia ed alla bellezza, l’ispirazione e la responsabilità di essere parte di un tutto. In quanto comunità, che sia attraverso la condivisone della nostra sofferenza, l’esplorazione di nuovi paradigmi, la preghiera e la meditazione, o il risveglio del guerriero, lavoreremo per liberarci dalla nostra esperienza condizionata dell’esistenza di un io separato.

Iscrizione e Programma

I moduli per l’iscrizione sono disponibili sul sito della EFPP www.psychosynthesis.net e si possono richiedere per posta elettronica a Steve Marshall: efppadmin@gmail.com
Questo è il quarto incontro di psicoterapeuti professionisti della psicosintesi in Europa.

Seminari Mattutini di Formazione

I Seminari di Formazione si terranno nelle quattro sessioni mattutine. Questo gruppi rimarranno identici per dare un senso di continuità e di coerenza. Pertanto potrete scegliere solamente uno dei seguenti Seminari di Formazione:

RISVEGLIARSI ALLA BELLEZZA IN TEMPI DI TERRORE
Gianni Yoav Dattilo

La Bellezza riveste un ruolo centrale nell’Albero della Vita della Kabbalà ed integra dialetticamente le forze opposte dell’amore e del potere. L’Albero della Vita connette l’individuale con il planetario, il microcosmo con il macrocosmo universale.
Secondo John O’ Donohue, “ in un certo senso ogni crisi contemporanea può essere ridotta ad una crisi sulla natura della Bellezza.”
Possiamo risvegliarci alla Bellezza attraverso una rinnovata percezione del mondo “così com’è”, al di là degli stereotipi e delle visioni collettive, nella natura, nell’arte ed in ogni cosa. Essa può evocare, nello stesso tempo, un sapore di eternità e di impermanenza, o generare un generoso desiderio di condivisione insieme alla sua ombra, la possessività.
Avremo modo di esplorare il nostro rapporto individuale con la Bellezza nella nostra vita ed esperienzialmente trovare il nostro modo personale di risvegliare la sua forza misteriosa in tempi di crisi globale.

L’ARCHETIPO DELL’EROE COME GUARITORE
Robert Bakker

L’archetipo dell’Eroe, come lo si trova nei miti e nelle storie, è il redentore, il salvatore, il bodhisattva. Nell’attraversare le sue prove trascende se stesso/a e diventa colui/colei che guarisce la famiglia, la nazione o anche il mondo. E’ di questa energia che potremmo avere bisogno in questi tempi di cambiamento globale. Come disse Einstein: “Il mondo non si evolverà oltre il proprio stato attuale attraverso lo stesso pensiero che ha creato quella situazione in primo luogo”. In questo seminario useremo una leggenda di grande ispirazione dell’America nativa degli Iroquois per imparare come il loro modo di guardare al mondo può cambiare il nostro modo di vedere. Useremo rituali e meditazioni dalla leggenda per approfondire la nostra relazione alla Terra ed ai suoi abitanti. Useremo la nostra creatività per poter rendere fruibili le scoperte di questa avventura nel nostro lavoro di terapeuti.

IL CAMMINO DELLA PREGHIERA DELLA POESIAE DEL SILENZIO
Nanne Hessel & Irja Hellström

La creazione della pace è un’impresa che va oltre tutte le religioni
Giovanni Paolo II

Le preghiere non sono una fuga dalla realtà, portano in sé una possibilità per la nostra realtà. Come possiamo trovare un cammino di preghiera che possa rafforzare il nostro bisogno profondo di vivere il futuro nostro, dei nostri figli e dei nostri nipoti? Vi è speranza?
Nel seminario esploreremo – ricercheremo insieme – rituali e preghiere per la nostra vita ed il nostro lavoro nel mondo.
Cosa può accadere quando ci volgiamo al divino…?

TESTIMONIARE VERITA’ INCONFESSABILI NEL LAVORO DELLE COMMISIONI DI VERITA’ E RICONCILIAZIONE COME METAFORA DEL LAVORO PSICOTERAPEUTICO
Gary Hutchinson & Eve Adams

Dopo la fine del brutale regime di apartheid in Sud Africa la concezione della verità e dell’approccio di riconciliazione nella guarigione del trauma è stato audace e di ispirazione. Ha rifiutato un richiamo prevedibile di vendetta e punizione a favore di comprensione, riparazione e partecipazione delle vittime con i persecutori. In questo seminario prenderemo questo approccio come una metafora creativa per la terapia stessa. I partecipanti saranno invitati a coinvolgersi e ad immaginare in quali modi lavorare in questo territorio. Esploreremo anche i modi per noi terapeuti di essere attivamente consapevoli e impegnati nel guarire la sofferenza del mondo così come la nostra sofferenza personale.

LA CAPACITA’ DI SCELTA ISPIRATA
Stefan Wängerstedt & Rineke Vermeulen Wängerstedt

Vi invitiamo ad esplorare con noi in che modo le scelte che facciamo nelle nostre vite possano essere ispirate dalla fede, dalla speranza e dall’amore e come questo possa incoraggiarci e darci forza invece di toglierci energia. Prendendo spunto da esperienze e pratiche dei quaccheri vi invitiamo ad entrare in contatto con il vostro maestro interiore, la vostra saggezza interiore. Cosa significa ascoltare più attentamente la sfida che l’anima sussurra? Potrebbe guidarci in una direzione di maggiore profondità e di una vita meno divisa? Lavoreremo in un cerchio di fiducia, che creeremo insieme e nel quale l’anima potrebbe trovare un luogo sicuro in cui diventare visibile.

IL POTERE DEL DIALOGO: UN SENTIERO VERSO LA PACE DENTRO E FUORI
Barbara Mettler-v.Meibom

In fondo ad ogni crisi vi è una comunicazione bloccata, il dialogo è sia un atteggiamento che un modo di migliorare la comunicazione nell’aprirsi all’inascoltato e nell’espandere la propria consapevolezza dell’ignoto. Dialogare è una via verso la pace, sia dentro che fuori: crea una pluralità di prospettive, riduce la rabbia, l’odio e l’incomprensione e porta la saggezza nel comportamento, nell’interazione e nelle decisioni. Attraverso il dialogo tra diverse subpersonalità, la psicosintesi offre una metafora per il dialogo ad un livello interpersonale in ogni campo. Questo seminario esplorerà l’arte ed il processo del dialogo e lavorerà su competenze legate alla risoluzione dei conflitti, alla presa di decisioni e al mantenere l’equanimità.

LA FERITA IMMAGINALE – UN INTERFACCIA TRA IL PERSONALE ED IL PLANETARIO
Nicky Marshall & Chris Robertson

Il mondo, dato il suo crollo, sta entrando in un momento nuovo di coscienza: nel volgere l’attenzione a se stesso attraverso i suoi sintomi, diventa consapevole di se stesso in quanto realtà psichica James Hillman
In un ‘era in cui l’immaginazione è stata degradata lasciando il posto ad uno stile ed un “glamour” di superficie, l’anima è affamata dal suo impoverimento. Eppure in questo panorama sterile possono esserci semi di cambiamento: se il mondo sta diventando consapevole di se stesso attraverso le sue ferite, allora l’umanità, così come il guaritore ferito, è il tramite di quella consapevolezza di se e della guarigione. Questi seminari esploreranno come noi immaginiamo la nostra relazione incrinata tra noi e la Terra, portando attenzione ai sintomi sia dentro che fuori. Il nostro scopo è di rivitalizzare la nostra capacità di rispondere a questi sintomi e sostenere la co-creazione di una realtà planetaria psichica.

IL BURN-OUT DELL’ANIMA: IL TERAPEUTA/COUNSELLOR TRA IL DINIEGO DI SE E LA COMPASSIONE REALE
Tan Loc Nguyen & Chantal Quillart

La sindrome del burn-out è un indicatore prezioso di bisogni narcisistici ben radicati, ad un livello arcaico. Il controtransfert e la struttura della patologia, in quanto strumenti concettuali, non sono sufficientemente inclusivi per aiutarci ad esplorare i regni sottili dell’anima in burn-out. Nel seminario cercheremo modi per muoverci verso una compassione reale e un prendersi cura. Il seminario userà anche l’esperienza dell’anima incarnata in quanto essere umano dato, così da poter comprendere le varie manifestazioni della sindrome del burn-out e affrontare i temi implicati.

CAMBIARE IL SOGNO
Maggie Burlington & Joan Crawford

Viviamo in una cultura che è catturata dal sogno di un progresso tecnologico e dalla ricerca di felicità individuale; è una forma di trance che ci sta portando sull’orlo di una catastrofe planetaria. Abbiamo bisogno di cambiare il sogno nel quale viviamo in uno nel quale riconosciamo la nostra essenziale interdipendenza, non solo tra noi ma con il pianeta, per la guarigione sia di noi stessi che del mondo. In questo seminario esploreremo come possiamo estendere il contesto del lavoro terapeutico dal personale al contesto allargato culturale ed ambientale.

ESPLORANDO UNA VISIONE DEL MONDO PARTECIPATIVA: VERSO UN SENSO DEL LUOGO
Helen Sieroda and Jean Hardy

I vecchi modi stanno crollando ed emerge una nuova visione della realtà, una visione del mondo basata sulla partecipazione e sulla relazione. Una “prospettiva partecipatoria” sfida molte mete e norme che prendiamo per scontate, richiedendo una trasformazione del pensiero e dell’identità. Ci chiama ad essere agenti di cambiamento più efficaci, ancorando il lavoro interiore in azioni significative nel mondo. Incorporando un’ecologia profonda, una pratica di “mindfulness”, di ricerca nell’azione, e di coaching, esploreremo le caratteristiche e le implicazioni di una visione del mondo partecipatoria per la nostra crisi contemporanea. Ci saranno opportunità sia per la riflessione che per l’esplorazione di un potenziale pragmatico di azione.

Workshops Facoltativi

I workshops facoltativi si terranno nel pomeriggio e daranno l’opportunità di lavorare con una varietà di diversi conduttori e di incontrare un maggior numero di partecipanti.

IL TANGO SI BALLA IN DUE! Penny Graham & Jonathan Freilich
LA GUARIGIONE SU UN PIANO UNIVERSALE Kristina Brode
AUTENTICITÀ E PROFESSIONALITÀ Fredrik Lundh
OLTRE IL FARE GIUSTO ED IL FARE SBAGLIATO, C’È UN CAMPO TI INCONTRERÒ LÌ Linda Thörn
LA CRISI CAUSA IL LUTTO, IL LUTTO DISSOLVE LA CRISI Ursel Neef
GUARIRE LA STORIA DIETRO LA STORIA Gabrielle Steiner
IL VOLERE DEL CUORE – RENDERE IL NOSTRO AMORE DISPONIBILE A NOI STESSI E AL MONDO Torsten Konrad
UTOPIA E DISTOPIA: MONDI INTERIORI, REALTÀ ESTERIORI Keith Silvester
AVVICINARE IL NOSTRO LIMITE – PARLARE DI POTERE, OPPRESSIONE E TRASFORMAZIONE NELLA STANZA DELLA TERAPIA Deborah Berger & Havva Mustafa
LA VIA DELLA CONSAPEVOLEZZA SENSORIALE Joel Niemann
USARE LE COSTELLAZIONI PER COMPRENDERE LA SFIDA DELL’ANIMA Ingrid Gunberg & Ingrid Begat
UN PELLEGRINAGGIO INTORNO A CANTERBURY Lesley Brown & Maggie Anwell
DANZA SACRA Lesley Brown
COSA MAI DIREMMO AI BAMBINI? Ewa Robertson & Sarah van Gogh
IL MITO DELL’ESODO Livia Frischer
CAMMINARE NEL LABIRINTO Jay Edge
L’ILLUSIONE DELLA CRISI Gerhard Schobel
ATTENZIONE ALLO SPAZIO Sheila Munro & Claudine Maguire
FARE DA GENITORI AI GENITORI Maggie Anwell & Steve Marshall
PSICOSINTESI: UNA CURA PER L’ANIMA Alberto Alberti

Mostra di Pittura

Ci sarà alla scuola estiva una speciale esibizione di dipinti “Preoccupazione per il Corpo – Personale e Planetario” di Sue Adams, terapeuta della psicosintesi ed artista.

Opzioni di Trasporto all’Università di Kent a Canterbury includono

Via Treno da Londra; da Ashford (Eurostar); da Dover e Folkestone (per traghetti ed Eurotunnel)
Via Aereo da Heathrow, Gatwick e Stansted
Via Macchina (il parcheggio deve essere accordato prima)
Dettagli si possono trovare sul sito dell’Università: http://www.kent.ac.uk/maps/canterbury/find-campus.html

La città di Canterbury

Canterbury, città dall’antica Cattedrale, sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO si trova a 10mn di autobus dal campus.
Ci sono due castelli, sei musei, la cattedrale più famosa al mondo (luogo dell’omicidio di Thomas Becket), un’abbazia fondata nel 597 e la chiesa parrocchiale più antica ancora in uso attualmente in Inghilterra.

La Federazione Europea della Psicosintesi Terapeutica

Fondata nel 1997, la EFPP è una associazione non-profit registrata a Firenze, Italia. La EFPP opera in quanto organo federale nel riunire centri ed istituti autonomi di psicosintesi terapeutica di diversi paesi europei. Sta lavorando alla creazione di criteri comuni di formazione e di un codice etico. Rappresenta la psicosintesi terapeutica in organizzazioni europee ed internazionali come la EAP (Associazione Europea per la Psicoterapia). All’interno della EAP, la EFPP è una EWAO (European Wide Accrediting Organisation), un’organizzazione che ha la facoltà a livello europeo di accreditamento formale per la psicosintesi. Ha al suo interno rappresentanti a livello delle organizzazioni locali che possono rilasciare il Certificato Europeo di Psicoterapia, ECP.

Associazioni Membri della EFPP

  • AEON, Zentrum für Psychosynthese (Basel)
  • Centre Source – Ecole Française de Psychosynthèse (Paris)
  • CIRCADIAN Institut für angewandte Psychosynthese (Bergisch Gladbach)
  • Eckhart House (Dublin)
  • Psykosyntes Akademin (Stockholm)
  • Psychosynthesis and Education Trust (London)
  • Psykosyntes Institutet (Gothenberg)
  • Psychosynthesis Studies (Amsterdam)
  • Re-Vision Centre for Integrative Psychosynthesis (London)
  • Societa Italiana di Psicosintesi Terapeutica (Firenze)

Costi e Soggiorno

I moduli per l’iscrizione sono disponibili sul sito della EFPP www.psychosynthesis.net e si possono richiedere per posta elettronica a Steve Marshall: efppadmin@gmail.com
Questo è il quarto incontro di psicoterapeuti professionisti della psicosintesi in Europa.

Costi e Soggiorno

Iscrizione per i Seminari e per i Workshops

Ci sono rate più basse per partecipanti che appartengono ad organizzazioni membri. Vi è anche uno sconto se si paga entro il 1 aprile 2008. Questi costi non includono il soggiorno, indicato più avanti.
Individui di organizzazioni membri della EFPP pagano £165(€ 225, 2100 SEK, 360 CHF), più il soggiorno, entro il 1 aprile e £215 (€ 295, 2750 SEK, 475 CHF) dopo tale data.
Individui di altre organizzazioni che non sono membri della EFPP pagano £215 (€ 295, 2750 SEK, 475 CHF), più il soggiorno, entro il 1 aprile e £265 (€ 365, 3400 SEK, 585 CHF) dopo tale data.

Costi soggiorno

La Scuola Estiva si terrà dalle 17:00 di lunedì fino alle 12:00 di venerdì.
La registrazione si fa lunedì pomeriggio dalle 14:00 alle 17:00.

Residenziale

Il soggiorno residenziale include accesso alle stanze dei seminari, ai rinfreschi, al pranzo e alla cena inclusa la Cena di Gala del giovedì sera.
Stanza Singola Standard – per le notti di lunedì, martedì, mercoledì e giovedì – £305.00 (€ 420, 3910 SEK, 675 CHF)
Stanza Singola En Suite – per le notti di lunedì, martedì, mercoledì e giovedì – £395.00 (€ 545, 5070 SEK, 875 CHF)

Non-Residenziale

I costi di base non-residenziali includono l’accesso alle stanze, I rinfreschi, il pranzo e la cena inclusa la Cena di Gala del giovedì sera.
Non-residenziale – lunedì, martedì, mercoledì e giovedì – £220.00 (€ 305, 2840 SEK, 450 CHF)
Se volete partecipare per meno dei quattro giorni pieni non potete partecipare ai seminari mattutini di training. Per i costi in tal caso inviate una mail all’amministratore al seguente indirizzo: efppadmin@gmail.com.

Pranzo del venerdì

Se desiderate rimanere per il pranzo del venerdì il costo è di £10.00 (€ 15, 140 SEK, 25 CHF)

Download Modulo di iscrizione online (pdf)

2008-03-20T21:28:28+02:00 13 Febbraio 2008|